Nuove imprese a tasso zero

26 aprile 2021

Con l’incentivo “Nuove imprese a tasso zero”, la cui disciplina è stata innovata dal Decreto interministeriale Mise-Mef del 04.12.2020, viene introdotto un sostegno alle iniziative imprenditoriali di giovani (under 36) e di donne di qualsiasi età.

Requisiti

Sono destinatarie le imprese dotate delle seguenti caratteristiche:

  • costituite da non più di 60 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione;
  • costituite in forma societaria, di micro e piccola dimensione;
  • la cui compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni ovvero da donne indipendentemente dall’età.

Sono ammissibili all’incentivo anche le persone fisiche che intendono costituire un’impresa, purché facciano pervenire la documentazione necessaria entro i termini indicati nella comunicazione di ammissione delle agevolazioni.

Iniziative ammissibili e agevolazioni concedibili

Sono ammissibili alle agevolazioni le iniziative che prevedono programmi di investimento, realizzabili su tutto il territorio nazionale, promossi nei settori di seguito elencati:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli, ivi inclusi quelli afferenti all’innovazione sociale, intesa come produzione di beni che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuove bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative;
  • fornitura di servizi alle imprese e/o alle persone, ivi compresi quelli afferenti all’innovazione sociale, come definita alla precedente lettera a);
  • commercio di beni e servizi;
  • turismo, ivi incluse le attività turistico-culturali finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché le attività volte al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza.

Si precisa che i programmi di investimenti devono essere realizzati entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.

Incentivi

L’agevolazione prevede la concessione di:

  • finanziamenti agevolati a tasso zero di durata massima pari a 10 anni;
  • contributi a fondo perduto per le imprese costituite da non più di 36 mesi in misura pari al 20% nonché per le imprese costituite da non più di 60 mesi, in misura pari al 15% delle spese relative a: macchinari, impianti ed attrezzature, programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, brevetti e licenze d’uso;
  • servizi di tutoraggio tecnico-gestionale, per le sole imprese costituite da non più di 36 mesi.

Le domande di agevolazione sono concesse sulla base di una proceduta valutativa con procedimento a sportello, compilate esclusivamente per via elettronica, utilizzando la procedura informatica messa a disposizione nel sito internet www.invitalia.it, corredate dai piani di impresa e dalla documentazione richiesta.

Le richieste possono essere presentate a partire dal giorno 19 maggio 2021.

Per le modalità specifiche, le forme ed i termini di presentazione della domanda, si rimanda a quanto previsto, dalla circolare del MISE - Direzione generale per gli incentivi alle imprese n. 117378 del 08.04.2021, così come rettificata parzialmente dalla circolare n. 135072 del 20.04.2021.

*****

Lo Studio è a disposizione per fornire tutta la necessaria assistenza.

Archivio news

 

News dello studio

set22

22/09/2021

IVA 5% sui beni “Covid”

Con la risposta a interpello n. 585/2021 l’Agenzia delle Entrate torna ad approfondire il trattamento Iva  dei beni “Covid” come previsto dall’articolo 124 del DL Rilancio

set16

16/09/2021

SPID, CIE e CNS obbligatori per l’accesso ai servizi on line del Fisco e aiuti alle imprese

Si ricorda che dal 1° ottobre 2021 l’accesso dei cittadini ai servizi on line dell’Agenzia delle Entrate e di Agenzia Entrate-Riscossione potrà avvenire esclusivamente con SPID,

set10

10/09/2021

Iva errata in fattura

Dal principio di interpretazione n. 2/IVA curato dal Comitato Scientifico del Modulo 24 IVA si evince che nei casi di errata fatturazione, con applicazione dell’IVA in misura superiore a quella

News

set20

20/09/2021

Gli studi professionali al test della corretta gestione amministrativo-contabile

La corretta gestione amministrativo-contabile

set23

23/09/2021

Dal 27 settembre è attivo il nuovo “sportello online”

Dal 27 settembre 2021 prende il via il

set23

23/09/2021

Green pass sui luoghi di lavoro: quali sanzioni rischiano datori di lavoro e lavoratori

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto