Credito d’imposta derivante dalle commissioni Pos

23 giugno 2020

Dal 1° luglio prende il via il credito d’imposta per le commissioni addebitate per l’utilizzo del POS.

In sostanza, i costi sostenuti da professionisti (singoli e associati) e dalle imprese sulle transazioni effettuate mediante l’accettazione di carte di credito, debito ed altri pagamenti elettronici tracciabili si trasformerà in un bonus fiscale pari al 30% di quanto addebitato per le spese bancarie.

La disposizione, prevista dal Decreto Fiscale 2020 (legge 157/2019), si applica ai contribuenti citati che nell’anno precedente abbiano realizzato ricavi o compensi fino ad € 400 mila, indipendentemente dal regime di contabilità adottato e dalla tipologia giuridica scelta per l’esercizio dell’attività.

L’agevolazione nasce per incentivare l’utilizzo della moneta elettronica e in coincidenza dell’entrata in vigore della riduzione ad € 2.000= del limite del contante circolante.

Il credito sarà utilizzabile, esclusivamente in compensazione, a decorrere dal mese successivo a quello di sostenimento delle spese e dovrà essere indicato nella dichiarazione dei redditi del periodo di maturazione e nelle dichiarazioni successive per gli importi residui non ancora utilizzati in compensazione.

Tale credito non concorre alla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi e dell’IRAP.

Per ottenere il credito dovrà essere inviata comunicazione entro il 20 del mese successivo, utilizzando il software predisposto dalla stessa Agenzia.

*****

Lo Studio è a disposizione per fornire tutta la necessaria assistenza.

Archivio news

 

News dello studio

apr29

29/04/2021

Autofattura elettronica tramite SdI

Facendo seguito a quanto già analizzato nelle circolari precedenti, in data 23 aprile 2021 l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato diverse FAQ tra le quali, in particolar modo, la n. 36 che

apr28

28/04/2021

Protocollo di ricezione della dichiarazione di intento nella fattura N3.5

L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato, in data 23 aprile 2021, alcune FAQ relative alla fatturazione elettronica tra le quali si segnala, in particolar modo, l’adeguamento delle istruzioni

apr26

26/04/2021

Nuove imprese a tasso zero

Con l’incentivo “Nuove imprese a tasso zero”, la cui disciplina è stata innovata dal Decreto interministeriale Mise-Mef del 04.12.2020, viene introdotto un sostegno alle iniziative

News

Nessun contenuto disponibile

Nessun contenuto disponibile

Nessun contenuto disponibile